Per offrirti il miglior servizio possibile Energia Digitale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. Maggiori informazioni qui.

Salta al contenuto

Google Plus chiude, Facebook lancia un nuovo dispositivo: cosa sta accadendo sui social

Pubblicato il: 11/10/2018

Energia Digitale

I colossi del web sono sempre al centro di cambiamenti per rispondere alle esigenze del mercato. Ne sanno qualcosa in questi ultimi giorni Google e Facebook, che hanno deciso rispettivamente di chiudere una piattaforma e aprire le porte ai dispositivi proprietari. 

GOOGLE DICE ADDIO A GOOGLE+: CHIUDE LA PIATTAFORMA SOCIAL 

Google Plus chiude per un bug che ha esposto i dati degli utenti a rischi di sicurezza. Come annunciato dall'azienda di Mountain View, la scoperta della vulnerabilità del servizio social di Google ha esposto al furto i dettagli riservati di circa 500mila utenti. 
La decisione finale è quindi stata quella di chiudere gli account personali, e lasciare attivi i profili aziendali sulla piattaforma Google+.

La società parla di un bug nel set di istruzioni dedicato agli sviluppatori di terze parti, che dava agli sviluppatori di app esterne accesso a nomi utente, indirizzi email, professioni, generi ed età di numerosi profili privati. Per questo, oltre alla chiusura degli account, Google ha già deciso di impegnarsi per rafforzare l'intera infrastruttura di sicurezza

FACEBOOK CONTINUA A CRESCERE ED ESPANDE IL BUSINESS: NUOVI DISPOSITIVI SMART

Mentre l'azienda Google fronteggia decisioni importanti sul campo dei suoi servizi proprietari, Facebook di Zuckerberg decide di lanciarsi nel mondo dei dispositivi intelligenti. Dopo Amazon, Google e Apple, anche il social network più utilizzato al mondo introduce il tablet firmato Facebook. L'azienda guidata da Mark Zuckerberg sta già accettando i preordini con consegne previste a partire dal mese prossimo

Due i modelli sul mercato: Portal e Portal+ sono pensati per chattare e videochiamare, grazie anche a riconoscimento vocale e plug-in di realtà aumentata per inserire emoji durante la chiamata. La vera sorpresa pare però l'uso dell'assistente digitale di Amazon, Alexa, che da due anni si sta diffondendo in maniera capillare su apparecchi di ogni genere e marca, e permette di acquistare velocemente e in maniera sempre più interattiva  prodotti dal marketplace più utilizzato online. 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere via email gli aggiornamenti sui nuovi contenuti e sulle iniziative di Energia Digitale, iscriviti alla newsletter periodica.

Il tuo contributo è importante!

Cercheremo di migliorare continuamente Energia Digitale. Per questo ci farebbe piacere ricevere un tuo parere sul progetto e un suggerimento su quali contenuti ti interessano maggiormente rispetto al digitale. Ci dai una mano?