Per offrirti il miglior servizio possibile Energia Digitale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. Maggiori informazioni qui.

Salta al contenuto

Dal World Economic Forum, il lavoro del futuro passa dai robot

Pubblicato il: 18/09/2018

Energia Digitale World Economic ForumIl World Economic Forum ha delineato il futuro del mondo del lavoro da qui ai prossimi 7 anni. Si parla di 133 milioni di posti di lavoro nuovi, che richiedono però una forte crescita nella formazione professionale dei lavoratori stessi. 

LA ROBOTICA AMPLIA IL MERCATO

Secondo lo studio condotto dal World Economic Forum, basato sull'analisi di top manager e specialisti delle risorse umane di 300 aziende globali in 12 settori industriali, le nuove tecnologie sposteranno notevolmente il mercato del lavoro. 
Saranno principalmente robot e software, quindi il settore dell'intelligenza artificiale a creare più occupazione di quanto se ne senta la minaccia. 

I NUMERI DEL FUTURO

Quello che è emerso dall'indagine condotta traccia le linee del prossimo futuro: la quarta rivoluzione industriale (quella in cui siamo coinvolti attraverso il digitale e i suoi sviluppi) distruggerà 75 milioni di posti di lavoro nel mondo, ma al contempo sarà in grado potenzialmente di crearne quasi il doppio. Per un totale di ben 133 milioni di nuovi posti di lavoro.


NECESSARIA LA FORMAZIONE: PIU' E-SKILLS

Se è vero che il mercato tenderà a generare nuovi impieghi, la crescita sarà dovuta necessariamente a uno nuovo set di competenze in mano ai nuovi lavoratori. Il WEF ha infatti sottolineato come le attuali skill siano insufficienti a far convergere l'innovazione nel mondo delle risorse umane.  
In altre parole, gli effetti dell’automazione sul lavoro varieranno tra un settore e l’altro. Le aziende dell’information technology (IT) e dei beni consumer potrebbero subire l’impatto negativo più pesanti, mentre i servizi professionali riusciranno più facilmente a creare opportunità occupazionali.

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere via email gli aggiornamenti sui nuovi contenuti e sulle iniziative di Energia Digitale, iscriviti alla newsletter periodica.

Il tuo contributo è importante!

Cercheremo di migliorare continuamente Energia Digitale. Per questo ci farebbe piacere ricevere un tuo parere sul progetto e un suggerimento su quali contenuti ti interessano maggiormente rispetto al digitale. Ci dai una mano?