Per offrirti il miglior servizio possibile Energia Digitale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. Maggiori informazioni qui.

Salta al contenuto

l Laboratorio Nazionale di Intelligenza Artificiale raccoglie l'innovazione italiana

Pubblicato il: 06/07/2018

Energia Digitale Intelligenza Artificiale

Già attenta ai temi dell'intelligenza artificiale con la Task Force per digitalizzare la PA, l'Italia organizza le eccellenze italiane riunendole nel Laboratorio Nazionale di Intelligenza Artificiale (AIIS) promosso dal Consorzio Interuniversitario Nazionale per l'Informatica. 

L'Intelligenza Artificiale in Italia
Secondo i dati raccolti dall'Osservatorio del Politecnico di Milano, l'IA in Italia è ancora poco sfruttata dalle imprese italiane. Solo il 56% ha avviato progetti ad hoc, principalmente nel settore del Data Processing (35%) e del Virtual Assistant (25%). L'obiettivo è quello di riuscire ad automatizzare attività e compiti grazie alla capacità di risposta da parte delle nuove tecnologie. Proprio in questa direzione, le istituzioni nazionali stanno lavorando allo sviluppo di soluzioni digitali in grado di innovare e massimizzare processi amministrativi e fiscali. 

Il Laboratorio per raccogliere e potenziare l'innovazione
Sono 43 atenei e 600 ricercatori, tra cui l'Istituto Italiano di Tecnologia, le Università di Milano, Roma, Palermo, Bari, Napoli, Pisa, Catania, Reggio Calabria, Salento, Genova, Firenze, Torino, Venezia, insieme al CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche). Una collaborazione estesa per concentrarsi sullo sviluppo di soluzioni intelligenti e innovative in diversi settori: dalla medicina, alla sicurezza informatica, dall'industria automobilistica al comparto editoriale. Verranno poi coinvolte imprese e startup per rafforzare il risultato finale tra prototipi, idee e operatività. 

E' proprio Rita Cucchiara dell'Università di Modena e Reggio Emilia, direttore del Laboratorio Nazionale di Intelligenza Artificiale e Sistemi Intelligenti, a sottolinea come in Italia "siamo già all'avanguardia in questo settore" e questo progetto ha anche l'obiettivo di "collaborare con l'industria 4.0 e richiamare investimenti dall'Italia e dall'estero [perché] non è casuale che i giganti dell'informatica come Google stiano investendo pesantemente nel settore".

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere via email gli aggiornamenti sui nuovi contenuti e sulle iniziative di Energia Digitale, iscriviti alla newsletter periodica.

Il tuo contributo è importante!

Cercheremo di migliorare continuamente Energia Digitale. Per questo ci farebbe piacere ricevere un tuo parere sul progetto e un suggerimento su quali contenuti ti interessano maggiormente rispetto al digitale. Ci dai una mano?