Per offrirti il miglior servizio possibile Energia Digitale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. Maggiori informazioni qui.

Salta al contenuto

La situazione delle Startup in Italia

Pubblicato il: 24/05/2018

Il mondo delle startup in Italia è in evidente crescita, tanto che il termine è entrato ufficialmente all'interno del vocabolario dell'economia nazionale. E non solo: sono sempre più le grandi aziende e i privati ad investire in quote societarie delle nuove forme d'impresa. Tutti segnali positivi di un atteggiamento favorevole all'innovazione del business del Paese; non mancano però i numeri ad evidenziare, invece, un ostacolo nella crescita efficace delle startup.

Non è questione di capitali a disposizione dei nuovi imprenditori in fase di avviamento, quanto invece uno stallo successivo ai primi step di crescita. La maggior parte delle startup italiane ha raggiunto il mercato e un consolidamento interno abbastanza stabile, ma non tale da garantire una crescita organica e continua. In un momento così delicato, spesso, mancano gli incentivi fiscali e i contributi d'investimento che spingono il progetto al suo rodaggio. 

Secondo i dati Dealroom dello European Venture Capital Report del 2016, la crescita di fondi raccolti in Italia dai Venture Capital è stata pari al 145%, rimanendo però lontano dai numeri degli altri Paesi. A fronte dei 3,2 miliardi di euro raccolti nel Regno Unito e dei 2 miliardi di euro in Germania nel 2016, l'Italia si ferma a 162 milioni; a riprova che i capitali nazionali non sono sufficienti a spingere la crescita del numero di startup presenti in Italia. A questo ostacolo, si aggiungerebbe anche la mancanza dei giusti mercati in grado di accogliere e far fiorire nuove imprese nel sistema.

Dai dati di Startup Heatmap Europe l'accesso al talento (risorse umane specializzate), la facilità e il costo di fare business, e l'accesso alle risorse finanziarie sono infatti i tre fattori più importanti per la crescita di una startup. 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere via email gli aggiornamenti sui nuovi contenuti e sulle iniziative di Energia Digitale, iscriviti alla newsletter periodica.

Il tuo contributo è importante!

Cercheremo di migliorare continuamente Energia Digitale. Per questo ci farebbe piacere ricevere un tuo parere sul progetto e un suggerimento su quali contenuti ti interessano maggiormente rispetto al digitale. Ci dai una mano?