Per offrirti il miglior servizio possibile Energia Digitale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. Maggiori informazioni qui.

Salta al contenuto

Social Media: un 2018 da non sottovalutare

Pubblicato il: 11/05/2018

I primi Social Media Trend reports del 2018 avevano annunciato un anno pieno di importanti crescite nel mondo dei social media. Il 2017 si è chiuso con un totale di 2,46 miliardi di utenti attivi sui canali social, un numero che pare essere destinato ad aumentare fino ai 3 miliardi di utenti attivi nel 2021. 

Parliamo di Facebook e Instagram, a cui segue sempre più velocemente LinkedIn, lasciando indietro Twitter che negli ultimi anni è cresciuto sempre meno in termini di nuovi utenti. In particolare, negli ultimi tre anni l’ascesa delle applicazioni di messaggistica istantanea come WhatsApp, Facebook Messenger, WeChat e Viber è stata repentina e inesorabile, fino a superare in termini di utenti attivi mensili le quattro principali piattaforme social (Facebook, Instagram, Twitter e LinkedIn).

Ciò significa investire sempre più nelle social messaging app che vengono utilizzate dagli utenti per mettersi in contatto diretto con brand e aziende. Secondo i dati di mercato, il 56% degli utenti preferisce, non a caso, messaggiare con l'azienda piuttosto che ricevere una telefonata. 

Si conferma poi l'ascesa dei contenuti video come maggiormente fruibili ed immediati, insieme al device mobile che si attesta come principale strumento per rimanere connessi sui social, aggiornarsi e condividere. Due aspetti questi fondamentali per muovere le strategie di comunicazione online delle aziende. 

Gli investimenti pubblicitari dei marketers si stanno muovendo con interesse verso Facebook (63%), Youtube (60%), Twitter (52%) e Instagram (50%).

I contenuti creati direttamente dagli utenti risultano più efficaci rispetto a quelli creati direttamente dai brand. La presenza di influencer permette alle aziende di coinvolgere in maniera più diretta gli utenti grazie al riferimento  alla vita quotidiana.
Completa il quadro un'analisi condotta da eMarketer secondo cui il tasso di crescita degli investimenti pubblicitari sui social media si aggira attorno al 20% annuo: entro il 2020 si prevede che queste spese arrivino addirittura a sorpassare quelle sui giornali.

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere via email gli aggiornamenti sui nuovi contenuti e sulle iniziative di Energia Digitale, iscriviti alla newsletter periodica.

Il tuo contributo è importante!

Cercheremo di migliorare continuamente Energia Digitale. Per questo ci farebbe piacere ricevere un tuo parere sul progetto e un suggerimento su quali contenuti ti interessano maggiormente rispetto al digitale. Ci dai una mano?