Per offrirti il miglior servizio possibile Energia Digitale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. Maggiori informazioni qui.

Salta al contenuto
Indietro

Verso l’abbattimento del Geoblocking: no alle frontiere che limitano il digitale

Verso l’abbattimento del Geoblocking: no alle frontiere che limitano il digitale

Pubblicato il: 14/12/2017

Dall’Europa si muovono i primi passi per abbattere il geoblocking e favorire l’espansione delle frontiere digitali, nonostante gli ostacoli per il diritto d’autore nei prodotti audiovisuali online. L’obiettivo si raggiungerà tra un anno circa: fare shopping in rete acquistando merci e servizi in uno qualsiasi degli stati membri, da uno smartphone superscontato o un servizio in cloud, è ciò che si intende raggiungere con i nuovi provvedimenti.

Niente musica, film, serie tv, ebooks, giochi, però. I prodotti coperti da copyright saranno quindi ancora bloccati alla dogana, e non permetteranno acquisti “oltre confini”: sarà impossibile, per esempio, comprare musica su iTunes da un Paese diverso dal proprio, limitando quindi l’azione dell’utente. I venditori, dall’altro lato, non avranno obbligo di vendita né di consegna a domicilio dei prodotti, né sarà richiesto loro di armonizzare i prezzi. 

Il geoblocking rappresenta quindi la barriera d’accesso alla fruizione di prodotti/servizi online rispetto alla collocazione geografica dell’acquirente. L’attenzione si rivolge quindi alla vendita di merci senza consegna fisica, alla vendita di servizi prestati tramite mezzi elettronici e vendita di servizi forniti in un determinato luogo fisico. 

Su questi tre casi in cui il geoblocking verrà vietato, arrivano persino 3 esempi dalla stessa Commissione, per tentare di chiarire le categorie interessate e muovere nuovi processi

  • un cliente belga desidera acquistare un frigorifero con offerta migliore su un sito tedesco
  • un consumatore francese desidera acquistare servizi di hosting da un’azienda spagnola
  • una famiglia italiana può acquistare la visita a un parco divertimenti in Inghilterra senza essere reindirizzata su un sito web italiano

L’idea alla base di questo intervento da parte delle istituzioni è valorizzare il commercio e le piattaforme digitali, nonché rispondere agli obiettivi del Digital Single Market in cui si auspica l’equiparazione di prezzi e servizi per tutti i cittadini UE.  


Iscriviti alla newsletter

Per ricevere via email gli aggiornamenti sui nuovi contenuti e sulle iniziative di Energia Digitale, iscriviti alla newsletter periodica.

Il tuo contributo è importante!

Cercheremo di migliorare continuamente Energia Digitale. Per questo ci farebbe piacere ricevere un tuo parere sul progetto e un suggerimento su quali contenuti ti interessano maggiormente rispetto al digitale. Ci dai una mano?