Per offrirti il miglior servizio possibile Energia Digitale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. Maggiori informazioni qui.

Salta al contenuto
Indietro

Garantire connettività ad alto livello: la rete 5g

Garantire connettività ad alto livello: la rete 5g

Pubblicato il: 13/02/2018

Per favorire il processo di digitalizzazione del mercato europeo e quindi di quello nazionale, le istituzioni hanno messo a punto piani e norme in merito alle infrastrutture di connessione alla rete. La Strategia Nazionale per la Banda Ultralarga del 2015 è il primo passo verso la creazione di un network efficace in grado di garantire connettività a imprese, cittadini e pubbliche amministrazioni. 

Ad accelerare questo processo sono gli ultimi interventi in materia di rete wireless 5G, ovvero l’upgrade delle reti mobili per navigare in maniera più stabile e veloce da smartphone e tablet. L’obiettivo è alimentare i modelli di Industria 4.0, smart cities e digitalizzazione di tutti i settori, dal privato al pubblico. 

Velocità di 1 gigabit al secondo (contro i 100 megabit attuali) e un tempo d’attesa alla connessione di pochissimi millisecondi: la quinta generazione di trasmissione dati permette di passeggiare e rimanere costantemente immersi in rete. Secondo quanto riportato nell’ultimo Mobility Report di Ericsson, un miliardo di persone sarà connessa in mobilità grazie al 5G entro il 2023, garantendo copertura a oltre il 20% della popolazione mondiale. Sono Stati Uniti e paesi orientali come Cina e Giappone a muoversi a grandi passi verso questo potenziamento infrastrutturale. 

A giudicare dai dati raccolti da Ericsson, i millennials (i giovani nati negli anni ‘90) ripongono aspettative molto realistiche nel 5G: il 26,6% si aspetta una velocità maggiore, il 13,4% una connessione ancora migliore del wi-fi, l’11% che gli abbonamenti siano meno costosi e il 10% un’affidabilità maggiore. Attese comprensibili, ma che impallidiscono di fronte alle promesse della nuova tecnologia di trasmissione dati, che dovrebbe sostenere attività come, tra tutte, quelle legate ai robot dell’Industria 4.0.

Ad accompagnare questo trend di crescita e trasformazione, però, serve anche la risposta degli operatori del mercato, soprattutto da parte delle telco, che devono strutturare adeguati piani di abbonamento e fruizione accessibile della nuova rete. 


Iscriviti alla newsletter

Per ricevere via email gli aggiornamenti sui nuovi contenuti e sulle iniziative di Energia Digitale, iscriviti alla newsletter periodica.

Il tuo contributo è importante!

Cercheremo di migliorare continuamente Energia Digitale. Per questo ci farebbe piacere ricevere un tuo parere sul progetto e un suggerimento su quali contenuti ti interessano maggiormente rispetto al digitale. Ci dai una mano?